Roberto & Nicola alla conquista di Palmanova…

colloOggi spazio ai due cari amici che (in esclusivissima per onlytoprunners) hanno buttato giù a caldo le loro impressioni sulla maratonina di Palmanova di ieri… ecco qui i loro commenti…

Roberto: “Mezza corsa senza infamia e senza lode…nonostante lo splendido meteo,chiudo l’annata con il tempo di 1h31′ che probabilmente non rende giustizia al mio attuale stato di forma…ma si sa le gare vanno così…coscia posteriore destra già duretta fin dai primi kilometri tenuti ad un ritmo di 4’15, ho tentato di “svegliare” la mia gara aumentando dopo il 10° kilometro il ritmo, ma è stato un fuoco di paglia…le gambe oggi non c’erano poco da fare…quindi ho tenuto duro fino alla fine, superando un pò di atleti negli ultimi kilometri di gara…questa in sintesi la mia Palmanova 2014….ultimo appuntamento stagionale, in “scioltezza”, con la classicissima sgroppata in Grotta Gigante il 30 novembre, dopodichè ci rivediamo a metà gennaio con la 1^ maratonina del Collio..see you soon!!
I miei complimenti per la gara di oggi ai “pacer” OTR e a Maurizio! ”

Nicola: “Una gran bella giornata pure per me. E’ davvero gratificante aiutare qualcuno a raggiungere un obiettivo..è stata la cosiddetta gara perfetta quella fatta quest’oggi assieme a Marco Bonetti. Obiettivo pre gara battere il pb ottenuto a Gorizia in primavera che era se non ricordo male di 1h45. Il piano prevedeva una partenza a 4’50” da tenere per i primi 15km, poi finale in crescendo se ce ne sarebbe stata la possibilità. Ebbene..primi 15km percorsi tra i 4’43-4’49…mai un calo, una costanza da orologio svizzero, sempre in sorpasso..da li in poi nessun calo, anzi un crescendo che ci ha portato dritti al traguardo in 1h41′ e spicci..la gara perfetta a mio avviso quella portata a termine da Marco!! Per me una gara estremamente rilassante ma al tempo stesso molto stimolante..l’obiettivo suo era l’obiettivo mio e quindi la determinazione per raggiungerlo c’era eccome…Ora guardiamo avanti..si entra nelle viscere della terra per affrontare una delle gare più affascinanti che conosca..la cronoattraversata della Grotta Gigante..li se il mal di schiena passerà e se riuscirò a correre con costanza nei prossimi giorni venderò cara la pelle..non intendo vedere il nome di Roberto davanti al mio nella classifica finale. Non sarà facile, sul piano non ci sarà storia ma dalla mia ho quei 500 gradini da risalire..alla prossima!”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.